ISSN: 2038-3282
La Rivista è inserita nella  Banca Dati ACNP ( Catalogo italiano dei periodici) e in DOAJ Directory of Open Access Journals
LOGIN
e-mail
password
Hai dimenticato la password ?
Registrati gratis su Qtimes
Una volta iscritto potrai visualizzare e salvare le notizie in pdf , potrai ricevere la nostra newsletter e usufruire di tutti i SERVIZI PLUS !
Cerca in Qtimes
Home Page
Rapporti, riflessioni, presentazioni
Studi e contributi di ricerca
Interviste
Recensioni



Pubblica la tua tesi
Advisory Board
Politica Editoriale
Open Access
Invia il tuo articolo
Author Guidelines
Ethical Guidelines
Peer Reviewing
Indexing and Abstracting
Call for Paper July 2015

TAG CLOUD
comunicazione Valutazione Certificazione Qualità Blog Q-Times Six Sigma DMAIC social network

IN VETRINA

Anicia 2016 Euro 26,00
S. Nirchi - S. Capogna
Tra educazione e società nell'era delle ICT. Luci e ombre del processo di innovazione digitale in ambito educativo
isbn13 : 9788867092727
NOTIZIE CON IL TAG [ comunicazione ]
L’empatia
di M.Gioia Pierotti , pubblicato il 2013-07-08
Aprendo un qualsiasi dizionario della lingua italiana, rispetto al concetto di empatia, troviamo la seguente definizione: “Capacità di capire, sentire e condividere i pensieri e le emozioni dell’ Altro, in una determinata situazione”. Filosofeggiando, potremmo esprimerla come la supposizione di una fusione emotiva tra il soggetto e l’oggetto della conoscenza, nel campo chiaramente delle scienze umane.
continua...
L’altro nelle parole
di Rosati Agnese , pubblicato il 2013-07-01
Il tema dell’alterità, con il richiamo continuo alla natura irriducibile della diversità dell’Altro, di cui Emmanuel Lévinas è interprete, pare essere una costante di questo particolare periodo storico. Le ragioni che legittimano il discorso pedagogico sull’altro sono molteplici. Si tratta, difatti, di un approccio che la pedagogia comparata e la pedagogia interculturale privilegiano.
continua...
I Disturbi Specifici di Apprendimento. Parte prima. Caratteri generali e indicazioni legislative
di Savina Cellamare , pubblicato il 2013-04-08
I Disturbi Evolutivi Specifici dell'Apprendimento (DSA) costituiscono un'area di interesse clinico nella quale, grazie ai numerosi contributi derivati dalla ricerca scientifica e dall'affinamento delle tecniche di indagine diagnostica, si è realizzato negli ultimi trent'anni un importante avanzamento delle conoscenze. Questo consente oggi di condividere la definizione e la classificazione dei DSA anche tra professionisti e specialisti di diversa formazione che lavorano in questo campo con competenze specifiche.
continua...
L’apprendimento attraverso la narrazione: dal Once upon a time al Digital Storytelling
di Stefania Nirchi , pubblicato il 2013-04-08
L’articolo intende presentare l’efficacia del dispositivo del Digital Storytelling inserito come attività di apprendimento.

continua...
La vera scuola insegna a scegliere
di Benedetta Cosmi , pubblicato il 2013-04-08
Esaminiamo con un occhio rivolto fuori dal “cortile” come vengono raccontati i protagonisti delle nostre aule. “Bamboccioni, condannati a trenta anni di adolescenza”? C’è da fare i conti con alcuni segnali e alcune domande: è la prima generazione che costruisce la sua esperienza del mondo per autoapprendimento invece che per scambio affettivo della generazione precedente?
continua...
La digital literacy nei documenti dell’Unione Europea (1)
di Stefania Nirchi , pubblicato il 2013-01-11
Gli studi pedagogici degli ultimi anni hanno mostrato un forte interessamento verso i media, attori incontrastati dell’attuale periodo storico e in modo particolare hanno posto lo sguardo sul concetto di competenza mediale assoggettato, nella letteratura internazionale di riferimento, alle più varie e controverse definizioni, che lo vogliono, a seconda dei casi, media competence, oppure compétence médiatique, o ancora competencias en medios, tutte espressioni che, nella stragrande maggioranza dei casi, finiscono per essere tradotte con media literacy, nonostante rappresentino significati profondamente diversi.
continua...
La formazione non istituzionale. Aspetti del riconoscimento e della certificazione
di Roberto Melchiori , pubblicato il 2013-01-11
Nel corso degli ultimi anni la maggior parte degli Stati membri dell’Unione Europea ha sottolineato l’importanza fondamentale dell’apprendimento permanente e, in rapporto a questo, della formazione non formale e informale. L’interesse si è focalizzato così sulla formazione che avviene al di fuori e in aggiunta all’istruzione e formazione istituzionale,  portando a un crescente numero di iniziative a carattere sia politico sia pratico. Nel presente articolo si evidenziano le tematiche che si devono affrontare nel momento in cui si vuole realizzare un sistema di riconoscimento della formazione non istituzionale, tenendo presente anche gli indirizzi espressi dalla Comunità Europea.
continua...
MOOC: Confunde et impera!
di Maurizio Pattoia , pubblicato il 2013-01-11
Si può definire il 2012 come l’anno del MOOC, dove MOOC è l’acronimo di Massive Open On-line Courses con il quale viene ormai diffusamente indicata la forma di didattica online, in modalità web-based e ricca di contenuti plurimediali, che prevede la possibilità di scegliere tra un gran numero di corsi di livello universitario, erogati generalmente in forma gratuita e accessibili ad un numero praticamente infinito di utenti.
continua...
La valutazione dei risultati scolastici: l’uso delle prove nazionali in Europa
di Roberto Melchiori , pubblicato il 2012-10-02
Le prove nazionali di valutazione degli alunni sono diventate sempre più importanti in Europa quale strumento per misurare e monitorare la qualità dell’istruzione, e per strutturare i sistemi educativi dei vari paesi. L’interesse per l’argomento è legato a un dibattito politico svolto nei paesi europei circa la possibile introduzione dei test nazionali come strumento per migliorare la qualità dell’istruzione. Scopo di questo articolo è di presentare i risultati di alcune indagini comparative sullo sviluppo, le finalità e l’organizzazione delle prove nazionali nei paesi della rete Eurydice e osservare come i loro risultati sono utilizzati nella carriera scolastica dei singoli allievi, nonché a livello di istituto scolastico e di sistema educativo.
continua...
Genitori e Tecnologia (1)
di Anna Maria Pani , pubblicato il 2012-10-01
Un recente studio ha scoperto che 7 su 12 bambini sotto i 12 anni, le cui famiglie possiedono un tablet, utilizzano i dispositivi dati loro dai genitori per tenerli occupati durante un viaggio o nelle attese in ristorante.
Orbene, se come regola generale i dispositivi high-tech non devono essere utilizzati come baby sitter, a volte occorre inchinarsi alla realtà: molti genitori moderni non sarebbero sopravvissuti facilmente se iPad e iPhone non fossero stati lì a portare pace in momenti occasionali, ad esempio per poter gustare una cena fuori una volta ogni tanto o per parlare con l'altro coniuge senza doversi destreggiare tra figli.

continua...
Il docente multimediale
di Fabrizio Emer , pubblicato il 2012-10-01
È un manuale operativo, uno strumento che accompagna il docente nella realizzazione e nell’uso consapevole degli oggetti digitali. Nella scuola, sempre più multimediale, diviene strategico per il docente attivare procedure di navigazione e di recupero delle informazioni che consentano la predisposizione diversi percorsi esplorativi. Il riutilizzo delle risorse reperite in rete comporta d’altra parte anche una certa familiarità con strumenti di editing per realizzare degli oggetti multimediali destinati ad una efficace comunicazione didattica. Grafica, video e suoni sono adottati non più e non solo come sussidi ma soprattutto come oggetti digitali in grado rendere significativo l’apprendimento e facilitare la comunicazione didattica. In questo volume, per la prima volta, è possibile un utilizzo didattico e interattivo del codice QR (Quick Response). Il libro si affaccia sulla Rete: uno smartphone e un click sul codice a barre attivano link a pagine web e contenuti multimediali visualizzati immediatamente nel display del cellulare. Nel DVD, oltre all’intero testo interattivo, multimediale ed utilizzabile con la LIM, sono disponibili strumenti freeware descritti nella pubblicazione, immagini e risorse audio utili per la progettazione e la sperimentazione in aula dei percorsi digitali.
continua...
“Chi è l’insegnante di sostegno?”
di M.Gioia Pierotti , pubblicato il 2012-07-02
Se la relazione educativa nell’istituzione scolastica appare basata sul rapporto allievo - insegnante, inevitabile e doverosa è la riflessione sulla figura dell’insegnante che deve confrontarsi con le diverse situazioni di disabilità.
continua...
Connessi ma soli (1)
di Anna Maria Pani , pubblicato il 2012-07-02
Sherry Turkle è una psicologa che studia da anni come i dispositivi elettronici e i nostri profili online stiano ridefinendo le connessioni umane e la comunicazione.
continua...
La dipendenza da lavoro. Contributi psicologici allo studio del fenomeno
di Sara Piave , pubblicato il 2012-07-02
Nella società odierna il contesto lavorativo sottopone l’individuo a continue richieste, che varcano la soglia delle possibilità umane, andando ad incidere, in maniera negativa, sulla sua vita privata e relazionale. La compressione del tempo libero a favore di una crescente e invadente pervasività dell’attività lavorativa, ha determinato, all’interno della collettività, l’insorgenza di nuove forme di dipendenza, caratterizzate dal bisogno ossessivo di riuscire a dimostrare agli altri di “essere in grado di”, compromettendo la propria salute psico-fisica.

continua...
La ricerca europea sull’inserimento delle TIC nell’istruzione e nella formazione professionale
di Roberto Melchiori , pubblicato il 2012-07-02
Le tecnologie TIC possono dare un contributo fondamentale al potenziamento, allo sviluppo e all’innovazione dei sistemi d’istruzione e formazione professionale. Per questo motivo, la Commissione Europea ha condotto molti studi di approfondimento sull’uso delle TIC, in funzione della scelta da parte degli stati membri dell’Unione europea di promuovere l’innovazione e il cambiamento dei sistemi scolastici attraverso l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. La Commissione ha stabilito in alcuni documenti che le TIC possono agevolare la creazione di processi formativi commisurati alle esigenze dei singoli allievi, fornendo loro le competenze digitali fondamentali per superare il digital divide, ovvero l’esclusione dalle pratiche sociali e dal mondo del lavoro.
continua...
La voglia di possedere. Aspetti e problemi dello stalking.
di Francesca Giangregorio , pubblicato il 2012-07-02
Lo stalking trae origine dalla complicazione di una qualunque relazione interpersonale; la possibilità per chiunque di divenire vittima di molestie assillanti rende necessaria una definizione del fenomeno che ne permetta la comprensione e che offra – per quanto possibile – delle categorie di lettura di comportamenti che, sebbene apparentemente sani o minimamente fastidiosi, costituiscono una minaccia al benessere psicofisico della persona colpita e al normale svolgimento della sua vita quotidiana.
continua...
Giocare ad essere donne. Identità e senso estetico nel gioco delle bambole. Parte II. La rappresentazione dell’identità femminile e l’espressione della femminilità attraverso le bambole
di Alessia Giangregorio , pubblicato il 2012-07-02
In questo contributo saranno presi in esame, in modo particolare, la realtà ludica e le possibili influenze psicologiche relative all’imitazione e all’identificazione con le bambole Barbie e Bratz. Queste bambole propongono infatti un’immagine particolare di femminilità, e quindi elementi di costruzione dell’identità, in netta opposizione con la visione tradizionale della donna improntata sull’ideale materno.
continua...
Recensione al testo di Benedetta Cosmi “Comunicare A scuola. Con Amici” a cura di Imma Lazzaro
di Imma Lazzaro , pubblicato il 2012-04-02
Benedetta Cosmi, già autrice di “Non siamo figli contro-figure”, si cimenta, questa volta, nell’arduo compito di analisi del sistema scuola con il saggio “Comunicare. A scuola. Con Amici”.
continua...
Mondi e profili educativi.
di Rosati Agnese , pubblicato il 2012-04-02
Nel colloquio incessante che la pedagogia mantiene con i saperi, essa denota un' attenzione particolare ai problemi del tempo e, in particolare modo, il rispetto per l’essere umano, un microcosmo in dialogo con il mondo, l’ambiente, la natura e la società intera in cui vive come fasi di crescita soggettiva e responsabile degli istanti, momenti ed esperienze della sua vita, in un processo evolutivo che si manifesta sotto tutti i profili, essendo non soltanto uno sviluppo fisico e biologico ma pure culturale.
continua...
Lo sviluppo tecnologico tra dimensione sociale e nuovo rischio (1)
di Stefania Capogna , pubblicato il 2012-04-02
Non si può comprendere la comunicazione multimediale e il peso che essa assume nei processi formativi, lavorativi e sociali del XXI secolo se non si guarda al modo in cui lo sviluppo tecnologico degli ultimi venti anni ha contribuito a modificare la società.
continua...

Pagina successiva Pagina Precedente Vai alla pagina 1 2 3 4

 

 

Q-TIMES SEZIONI

Rapporti, riflessioni, presentazioni
Studi e contributi di ricerca
Interviste
Recensioni
Advisory Board
Politica Editoriale
Open Access
Invia il tuo articolo
Author Guidelines
Ethical Guidelines
Peer Reviewing
Indexing and Abstracting
Call for Paper July 2015

Direttore Responsabile:
Stefania Nirchi

Ospite Scientifico :
Prof. Eufrasio Pérez Navio - Universidad de Jaen - Spagna
qtimes
Prof. A. Cocozza, Univ. Roma Tre
Prof. Carlo Felice Casula - Univ. Roma Tre
Prof.ssa S. Cellamare - INVALSI
Prof.ssa Rita Minello - Univ. Niccolò Cusano
Prof.ssa Agnese Rosati - Univ. di Perugia
Prof.ssa Angela Piu - Università della Valle d'Aosta
Prof. A. Cocozza Univ. Roma Tre
Prof.ssa Stefania Capogna - Univ. Roma Tre
Prof.ssa S. Cellamare - INVALSI
Prof. Andrea Gentile- Univ Marconi
Prof. Mario Pireddu - Univ. Roma Tre
Prof. R. Melchiori - Università Telematica “Niccolò Cusano”
Prof. Fernando Lezcano Barbero- Universidad de Burgos - España
Prof. Agustin Escolano Benito-Universidad de Vallladolid,España
Prof. C. Piu, Università della Calabria
Giancarlo Cerini
Benedetta Cosmi
Prof.ssa A.L. Fazzari Univ. “Tor Vergata” Roma.
Prof.ssa T. Serra - Univ. La Sapienza di Roma
Prof.ssa A. Poggiani Univ. La Sapienza di Roma
Prof. G. Domenici - Univ. Roma Tre
Prof.ssa M. L. Boninelli - Univ.di Venezia
Prof. F. Bocci - Univ. Roma Tre
Prof. D. Falcone - Università di Cassino



Tutti i diritti riservati© Tutti gli articoli possono essere riprodotti con l'unica condizione di mettere in evidenza che il testo riprodotto è tratto da www.qtimes.it Registrazione Tribunale di Frosinone N. 564/09 VG

Le immagini riprodotte sono reperite su internet e pertanto ritenute di pubblico dominio. Per chiederne la rimozione contattare il nostro staff.